Piante… da record!

Le piante sono esseri viventi straordinari e detengono numerosi titoli del Guinnes World Records. Scopriamone alcuni!

Le piante più  antiche

Tronco - The Science Lab

La pianta più longeva che sia mai stata registrata fu Prometeo, un esemplare di Pinus longaeva di circa 5200 anni. Venne tagliato nel 1963 in Nevada e nel suo tronco furono contati ben 4867 anelli! Era alto 5.1 metri e il suo diametro misurava 1.8 metri.

Sempre in tema di piante “anziane”, in Tanzania nel 2004 é stata scoperta una colonia di pini di Huon (Lagarostrobus franklinii), tutti geneticamente identici e nati da un nucleo comune la cui età è di circa 10500 anni! Tuttavia le singole piante della colonia non superano mai i 4000 anni.

Invece l’albero più antico che sia mai stato piantato dall’uomo si trova in Sri Lanka ed ha 2300 anni. Si chiama Sri Maha Bodhiya ed é un Ficus religiosa (fico sacro) piantato nel 288 a.C.

Infine, il record per la pianta in vaso più antica spetta ad un esemplare di Encephalartos altensteinii, portata dal Sudafrica al Regno Unito nel 1775. Appartiene all’ordine delle Cycadopsida, il più primitivo delle gimnosperme, comparso oltre 200 milioni di anni fa ed è per questo che queste piante sono conosciute come fossili viventi.

Le piante più alte

Albero - The Science Lab

L’albero più alto attualmente in crescita è Hyperion, una Sequoia sempervirens alta ben 115.85 m che si trova al Redwood National Park in California.

Nel 1950 in un centro commerciale di Seattle è stato decorato l’albero di Natale più alto del mondo. Si trattava di un Abete di Douglas (Pseudotsuga menziesii) ed era alto 67,36 m.

Per quanto riguarda le piante erbacee da record vi sono: una pianta di mais alta 10,74 metri cresciuta in America, una pianta di pomodori alta 19,8 metri e un basilico di 3,34 m!

Altri record curiosi

Macedonia - The Science Lab

Il record per la ninfea piu piccola appartiene alla Nymphaea thermarum, le cui foglie misurano 10-12 mm ed è quasi estinta.

Per la serie “non rifatelo a casa” ecco la pianta più velenosa: l’Hippomane mancinella. La linfa che trasuda dal tronco é molto acida e può provocare danni molto gravi alla pelle e agli occhi. Inoltre, se viene bruciata, il fumo può essere molto dannoso e provoca cecità. Per non parlare dei suoi piccoli frutti verdi: possono essere fatali!

Dulcis in fundo! In Cile vive una pianta che produce ben cinque diversi tipi di frutti: albicocche, ciliege, nettarine, susine e pesche. Com’è possibile? A dire la verità non è nulla di fantascientifico: il merito è Luis H. Carrasco, che nel 2000 ha innestato le diverse specie su un albero di prugne.

error: Content is protected !!