I nostri strumenti scientifici!

Da ormai qualche mese, nel nostro personalissimo laboratorio casalingo ospitiamo, tra le altre cose, alcuni strumenti scientifici alquanto interessanti. Oggi abbiamo deciso di presentarveli!

La Farmacopea

La Farmacopea è la Bibbia del farmacista! Essa, infatti, è un codice farmaceutico, cioè un complesso di disposizioni, sia tecnico/scientifiche che amministrative, che il farmacista può consultare per controllare la qualità dei medicamenti. All’interno di questo manuale si possono trovare le dosi esatte per la preparazione di tutti i farmaci in commercio, oltre alle limitazioni esistenti per principi attivi ed eccipienti. La prima Farmacopea Ufficiale italiana fu pubblicata il 3 maggio del 1892 e comprendeva tutte le farmacopee esistenti prima dell’unità d’Italia. Oggi, oltre alle diverse Farmacopee nazionali, esiste la Farmacopea Europea e la Farmacopea Internazionale, promossa dall’OMS. La Farmacopea viene aggiornata ogni due anni e può essere scaricata da Internet.

Stetoscopio e sfigmomanometro

Lo stetoscopio è probabilmente lo strumento che più rappresenta tutti i medici del mondo. Anche in tv, dal dottor Shepherd al dottor Dorian, nessun medico immaginario che si rispetti si aggira per il suo ospedale senza uno stetoscopio al collo. Ma a cosa serve? Lo stetoscopio è uno strumento che permette al medico di auscultare alcuni dei suoni interni dell’organismo. Quando, ad esempio, abbiamo la tosse, il medico appoggerà il suo stetoscopio sulla nostra schiena e ci chiederà di tossire, oppure di respirare profondamente. In questo modo, il dottore potrà capire il reale stato di salute dei nostri polmoni.

Stetoscopio

Ben più complesso è lo sfigmomanometro (e non solo per il nome!). Questo strumento, infatti, permette al medico di misurarci la pressione. Tramite un “bracciale” gonfiabile, infatti, questo strumento ci viene messo attorno al braccio e con una pompetta è possibile gonfiarlo. A questo punto, grazie all’aiuto dello stetoscopio, il medico è in grado di misurare la nostra pressione. Esistono vari tipi di sfigmomanometri, sia automatici che manuali.

La maschera antigas

In rari e pericolosissimi casi, in laboratorio potrebbe essere necessario proteggersi utilizzando una maschera antigas. Per quanto sia un’eventualità parecchio remota nella maggior parte dei laboratori, è bene conoscerne il funzionamento! La nostra maschera è dotata di diversi filtri che le permettono di filtrare e depurare l’aria che viene respirata dall’operatore.

Il pendolo di Newton

Pur essendo un oggetto puramente decorativo, il pendolo di Newton si aggiudica un meritato posto tra i nostri strumenti scientifici. Così, perché ci piace.

Pendolo di Newton

Perlopiù questi pendoli contano cinque sferette e servono ad illustrare le leggi di conservazione della quantità di moto e di energia.

Il kit chirurgico

Un “classico” kit di strumenti chirurgici. Forbici, pinze e, ovviamente, bisturi!

Il Piccolo Chimico

Di questo abbiamo già parlato moltissimo!

ECCO IL NOSTRO VIDEO: 

Un pensiero riguardo “I nostri strumenti scientifici!

  • 20 Novembre 2018 in 8:26
    Permalink

    a quanto pare lo strumento per auscultare si chiama fonendoscopio (l’ho chiesto a un medico). Il nome stetoscopio che tutti abbiamo in mente deve essere riservato a quell’oggetto di legno fatto a forma di doppia trombetta che il medico interponeva tra il torace del paziente e il proprio orecchio e che faceva la stessa funzione del moderno strumento, di cui era una forma primitiva.

I commenti sono chiusi

error: Content is protected !!